Naviga

Esportazioni prodotti tipici italiani: niente formaggi in Turchia

Oggi vogliamo parlarvi in generale di formaggi italiani e pià precisamente dell’esportazione di questi prodotti tipici italiani in Turchia: difatti, pare che da questo mese i formaggi – come il Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Provolone Valpadana – non potranno esser esportati in questo paese. Ma il motivo? La decisione è stata presa dal governo turco che ha pensato di imporre un veto sull’esportazione dei prodotti tipici realizzati con latte crudo di capra. A rendere nota la notizia è Assolatte che, peraltro, non è assolutamente d’accordo con questa decisione alquanto assurda.

Giuseppe Ambrosi, presidente di Assolatte, fa sapere che i prodotti la decisione è inaudita, soprattutto perchè si tratta di prodotti di elevata qualità e, dunque, esportati in tutto il mondo. Insomma, la notizia ha suscitato molto scalpore, soprattutto perchè si tratta di un paese che chiede di entrare a far parte dell’Unione Europea. Il presidente ha così sollecitato l’intervento di Bruxelles.

Il presidente, dunque, richiede che questa discriminazione sia eliminata, altrimenti gli stessi saranno costretti ad applicare il divieto di importazione per quanto concerne prodotti tipici turchi.

Oggigiorno bisogna tener conto che le cifre dei prodotti esportati verso l’Italia dalla Turchia sono abbastanza interessanti, basta guardare le cifre: frutta per 237 milioni di euro,  ortaggi e legumi in 45 milioni, cereali per 13 milioni, bevande e alcoolici per 10 milioni, kebab ed altre preparazioni di carne per 9 milioni e pistacchi, mandorle ed altri semi per 8,8 milioni. Chissà come andrà a finire la vicenda in questione!

 

 

, , ,