Naviga

carota-novella-ispica-igp

Fatturato raddoppiato per le carote Novelle Ispica IGP

Non è poca la frutta e la verdura che, nel nostro paese, è stata riconosciuta con un marchio europeo IGP – ultimo caso proprio quello delle ciliegie di Vignola – ed oggi desideriamo parlarvi proprio di uno di questi ovvero delle carote novelle ispiche IGP, una verdura ben nota specie nella Sicilia meridionale ma non solo.

Ad ogni modo, la notizia che ha colto il nostro interesse riguarda proprio l’agricoltura dell’estremo sud della Sicilia e più precisamente vediamo che la carota novella ispica IGP ha incrementato il proprio fatturato addirittura del 100%. Ma analizziamo meglio la situazione per capire com’è lo stato attuale delle cose.

Il Consorzio della carota novella ispica igp spiega che questo prodotto tipico d’eccellenza ha partecipato ad un progetto  di valorizzazione – finanziato dal Mipaaf – grazie al quale si è potuto promuovere la verdura anche al di fuori dell’Italia, sui mercati esteri.

Con le piccole-medie aziende collocate tra Ragusa, Siracusa, Agrigento e Catania, riunite proprio nel consorzio, quest’anno si è riusciti a raccogliere ben oltre 700 mila chilogrammi di carote IGP. Si tratta dell’80% in più rispetto al 2012!

Così, il fatturato è cresciuto passando dai 200 mila a 423 mila euro: si tratta sempre di piccole somme, ma comunque è una grande soddisfazione poiché proprio grazie a questi numeri si prospettano importanti iniziative per questo splendido prodotto.

Forse è il momento giusto per assaporare un prodotto tipico italiano, ma soprattutto per capire che la nostra frutta e verdura merita veramente di esser apprezzata non solo a livello italiano, bensì anche all’estero, dove il Made in Italy non è di certo disprezzato.