Naviga

frutta

Più frutta con il super caldo

La frutta e la verdura con il caldo che fa si contraddistingue sicuramente come una soluzione ottimale per mantenersi freschi e, comunque, avere così una dieta abbastanza sana. Proprio per questo, la popolazione cerca di combattere l’afa di questi giorni consumando maggiormente questi due cibi, tant’è vero che vi è stato addirittura un aumento delle vendite arrivato al 30%.

La frutta e la verdura sono in grado di nutrire, dissetare e soprattutto di reintegrare i sali minerali che si possono perdere con la sudorazione; peraltro, mantengono l’apparato intestinale efficiente e si oppongono all’azione dei radicali liberi che sono prodotti dall’organismo per via dell’esposizione al sole.

A tal proposito, anche Coldiretti consiglia il consumo di prodotti come pesche, albicocche, cocomeri, meloni, peperoni, carote, insalate, cicoria, lattughe, difendendosi così dal calore e favorendo anche la produzione della melanina, che aiuta la pelle ad ottenere quel bel colore ambrato, tipico della pelle in estate dopo l’esposizione al sole.

Il Consiglio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per una dieta sana dice che è necessario consumare più volte in giornata la frutta e la verdura, con una quantità giornaliera di 400 grammi a persona, specie in estate quando aumenta la possibilità di disidratazione.

Va detto, però, con l’accumulo eccessivo si rischia di far finire nella spazzatura gli acquisti poiché un frutto su quattro per l’eccessiva maturazione non è più commestibile. Dunque, prima di recarvi al supermercato e fare così scorte eccessive, fate due conti ed acquistate giornalmente ciò di cui avete veramente bisogno. In questo modo risparmierete due volte: la prima dal punto di vista finanziario e la seconda dal punto di vista dell’inquinamento e spreco.

, ,