Naviga

mangiare-in-spiaggia

Cosa mangiano gli italiani in spiaggia

Solitamente, quando si parla di vacanze si collega direttamente la necessità di fare pranzo fuori di casa e, quindi, sorge la necessità di preparare un pasto completo ed allo stesso tempo non troppo impegnativo che permetta comunque di rimanere in spiaggia o farsi un bagno nel minor tempo possibile, dopo la digestione.

Quasi la metà degli italiani che vanno in vacanza, preferiscono consumare cibi da spiaggia – anche per via della crisi – come ad esempio la frutta che è mangiata per il 77%, i panini per il 61% e, per terminare, le verdure che sono gettonate per il 19%.

I dati sono riportati direttamente dalla Coldiretti che sottolinea che, comunque, c’è anche chi preferisce consumare un piatto  pronto come il riso o la pasta fredda, le lasagne  oppure salumi e formaggi.

Nel complesso, dunque, possiamo dire che secondo i dati raccolti dalla Coldiretti, gli italiani preferiscono il pranzo al sacco durante le loro vacanze, giacché recarsi ad un ristorante è sicuramente più dispendioso. Peraltro, un italiano su tre con una percentuale del 32% preferisce preparare e cucinare i propri pasti a casa, in maniera tale che poi tutto sia pronto per il pranzo fuori di casa.

Quindi dai dati in questione emerge anche che il pranzo a sacco in vacanza è sempre più richiesto, specie in questo periodo, e si contraddistingue anche come un’opportunità per gustare i sapori tipici del luogo come i formaggi, salumi, frutta e perché no altri alimenti acquistati proprio sul luogo in occasione di qualche sagra o mercato popolare.

, ,