Naviga

summer school

L’ecosistema del Made in Italy cerca 30 giovani

La Coldiretti insieme all’osservatorio sulla criminalità in agricoltura e sul sistema agroalimentare,promuovono un percorso formativo,Summer School, per approfondire il modello del Made in Italy,analizzandolo sotto il profilo produttivo,socio-culturale,commerciale,giuridico,ambientale,comunicativo,economico.

Il sistema Made in Italy,viene preso come punto di riferimento importante per porre le basi di un nuovo modello di sviluppo,che si basa nell’indissolubile legame con il territorio e nella cultura di questi luoghi.E’ da qui che bisogna ripartire creando e formando nuove figure professionali che possano far conoscere questo modello nel Mondo,e che esso venga preso d’esempio.

L’Italia si è sempre caratterizzata per la presenza di piccole medie realtà produttive ed organizzative,di attività a gestione familiare,ben inserite nel territorio,ed è proprio da quest’ultimo e dalle rete sociali che ne nascevano,che stava il punto di forza,ed è da qui che si vuole ripartire.

Ecco allora che il corso summer school ha il compito di formare nuovi giovani su modelli che sono stati fino ad ora il vanto dell’Italia;modelli semplici fatti di persone,territorio e contesto sociale.Un progetto per aiutare i giovani a fare impresa secondo lo stile Made in Italy.

Il corso sull’ecosistema del Made in Italy,si tiene dal 9 al 13 settembre 2014,presso il Castello dei Principi Capano a Pollica, in provincia di Salerno.Quattro giornate di intense attività che spaziano tra la teoria e la pratica,seguendo tre diverse macro-aree,(legale-territoriale-social innovation),chiave del nostro sistema.

A chi è rivolto al corso? Si cercano trenta giovani brillanti laureati,sia di nazionalità italiana che estera,che verranno selezionati da una apposita commissione tra tutte le candidature pervenute entro la data utile.

Per iscriversi basta collegarsi a Summer School