Naviga

pesce fresco

10 buoni consigli per acquistare pesce fresco

Diversi segnali ci aiutano a capire se il pesce che stiamo per acquistare è fresco; il suo aspetto dice tutto.

Deve avere un colore brillante ed iridescente e non essere opaco o smorto, al tatto deve essere piuttosto rigido e non presentarsi troppo molle o flaccido. Tutti abbiamo sentito parlare almeno una volta degli occhi del pesce pescato per controllarne la freschezza ed infatti l’occhio deve presentarsi non incavato e ben turgido, quasi vivo e bombato, altro punto fondamentale da controllare sono le branchie che devono avere al loro interno un colore o rosso o rosato e devono essere ben chiuse, non comprate pesce con branchie sollevate semi aperte che sono rinsecchite e giallognole, secche e senza presenza di un leggero muco tipico dei prodotti ittici.

Si può esaminare anche la pelle che deve essere lucida e umida e piuttosto rigida con le squame anch’esse ben aderenti al corpo. Già queste prime caratteristiche dovrebbero assicurarvi di non comperare pesce pescato da troppi giorni se però volete essere più sicuri della freschezza del prodotto che avete acquistato o state per acquistare potete chiedere di vedere le carni dell’animale che devono essere ben sode e se vengono toccate devono tornare subito alla forma originale e no restare infossate dal nostro dito, oppure potete guardare che sulla colonna vertebrale non ci siano macchie di colore strano o che questa, ancora peggio si stacchi con troppa facilità dalla carne crude del pesce, infine diffidate di un pesce con il ventre gonfio e molle perché un esemplare pescato da poco ha la pancia soda ed ancora rigida.

Molto importante come indice di freschezza è poi naturalmente l’odore che nel caso dei pesci di mare richiama il salmastro ma resta gradevole e non troppo forte a differenza di un odore acido e di ammoniaca che presentano i pesci conservati da troppo tempo. Il pesce per essere definito fresco deve essere stato appena pescato e non deve avere subito trattamenti fisici o chimici per poter prolungare la conservazione.

Quando un venditore decongela il pesce e non lo indica facendolo passare per fresco, questa sua azione può essere considerata una frode. A volte i crostacei soprattutto vengono trattati con dell’ammoniaca per poterli tenere più a lungo, ma come detto prima l’odore di questo agente è troppo forte per non essere percepito quindi non lasciatevi ingannare da chi vuole venderveli; una volta osservate tutte queste piccole particolarità e comprato il pesce che preferite ricordatevi di non far diventare un prodotto fresco vecchio, il pesce va consumato entro 24/48 ore dall’acquisto altrimenti tutti i controlli fatti prima saranno stati inutili.