Naviga

Prodotti tipici delle Marche, quali sono è dove comprarli

Le Marche, una regione che pur non essendo molto estesa presenta una varietà di prodotti tipici senza pari e tutti di grande qualità. Si può iniziare parlando dei vini, in questo territorio troviamo ben 5 vini DOCG e 19 DOC, questo fa capire la ricchezza delle terre marchigiane, che danno vita a vini bianchi e rossi amabili o secchi che si abbinano perfettamente a tutti i piatti, questa varietà di vini è frutto anche del clima favorevole alle viti. Tra i vini più apprezzati troviamo il Verdicchio dei Castelli di Jesi, l’Offida, Verdicchio di Matelica, la Vernaccia di Serrapetrona, il Rosso Conero, la Lacrima di Morro d’Alba, i Colli Maceratesi e il Rosso piceno. Alcune aziende dove trovare e acquistare questi pregiati vini sono Azienda Agricola Colleluce, Fazi Battaglia, Fontezoppa e la  Cantina Cignano.

Da abbinare ad un buon vino non c’è meglio di un buon formaggio ed anche in questo campo la regione marchigiana non è certo sprovvista di prodotti, già dalla Roma di Augusto i formaggi di questo territorio erano famosi e gustati, abbiamo una varietà ampia di pecorini soprattutto nelle zone montane dove ci sono molti pascoli, come ad esempio il pecorino conservato in botti di rovere avvolto con foglie di noce o stratificato con erbe aromatiche e lasciato riposare per più di tre mesi, e poi c’è la caciotta di Urbino, che nel XVI secolo aveva tra gli estimatori anche Michelangelo; per assaggiare questi formaggi potete visitare l’Azienda Agricola Porcu Ciriaco e le Casette formaggi.

Se invece siete amanti dei salumi questa terra fa al caso vostro infatti troverete insaccati tipici della tradizione contadina che usava tutte le parti del maiale senza sprecare niente, la lavorazione dei salumi si faceva d’inverno quando non c’era quasi nient’altro da mangiare e proprio da queste abitudini sono nati due salumi fiore all’occhiello della gastronomia marchigiana che sono il ciauscolo e il salame Fabriano, poi sono famosi anche la Coppa di Testa e il Mazzafegato, senza dimenticare il più nobile, in quanto ad origini, prosciutto di Carpegna. Per portare a casa queste specialità si può fare un giro all’azienda Bartolazzi, da Ciriaci e da Ca’ Maddalena. Per quanto riguarda poi la qualità dell’olio marchigiano questà è rappresentata da diversi fattori quali l’ambiente pedoclimatico, le antiche tecniche di coltivazione, l’innesto a varietà principali di varietà locali e l’arte frantoiana tradizionale.

Tra i Prodotti tipici delle Marche troviamo l’olio marchigiano da anni riceve riconoscimenti sia in Italia che all’estero, tra i migliori ricordiamo la Raggiola, il Piantone di Falerone, la Rosciola, l’Orbetana e la Carboncella, che sono tutti per lo più olii monovarietali; potete fare un giro ed assaggiare questi olii dal Frantoio Mazzieri e dall’Azienda Agricola Senzacqua Giacomo. Concludiamo la carrellata di prodotti enogastronomici marchigiani con i Maccheroncini di Campofilone, delle piccole tagliatelle sottilissime fatte con uova fresche e farina di grano doppio zero oppure semola di grano duro, che possono essere prodotte sole nel paese di Campofilone dal quale prendono il nome e che sono stati riconosciuti come prodotto tipico della regione nel 1998, si possono acquistare da Spinosi e Diec’ova.