Naviga

Le bibite gassate fanno male?

Le bibite dietetiche, cioè quelle che non contengono zucchero ma solo dolcificanti, non sono in realtà così amiche della nostra salute. Uno studio condotto dai ricercatori dell’ Imperial College di Londra e delle università brasiliane di San Paolo e Pelotas, ha dimostrato che spesso le bevande percepite come un’opzione più sana dai consumatori che dovrebbero aiutare a perdere peso, in realtà non portano troppi benefici per la salute riguardo l’obesità, le malattie cardiocircolatorie, il diabete. Le bibite dietetiche che non contengono zuccheri, attualmente rappresentano un quarto del mercato globale delle bevande dolcificate, avendo un contenuto calorico molto basso, il rischio consumando queste bevande è quello di assumere cibo per compensare la mancanza di energia, questo stimolerebbe i recettori del sapore dolce. Inoltre l’idea di aver consumato un bicchiere di bibita che non ci ha apportato calorie porterebbe al consumo eccessivo di altri cibi, che contribuirebbero all’obesità e ad altre malattie legate ad essa.

Le bibite light…in realtà non troppo light
Le parole dietetico light ci fanno subito pensare a qualcosa che ci aiuti a perdere peso e quindi ad essere più magri. È risaputo che i pubblicitari studiano appositamente parole che invogliano il consumatore ad acquistare un prodotto. Bisogna sapere però riguardo a queste bibite dietetiche, che i dolcificanti naturali usati al posto dello zucchero sono molto simili allo zucchero stesso in realtà. Il nostro corpo li metabolizza più o meno come sarebbe con lo zucchero vero, inoltre i dolcificanti artificiali sono collegati all’obesità in quanto non pur non avendo calorie, lasciano in bocca la sensazione di dolcezza, il nostro palato quindi non si visualizza al consumo di alimenti dolci. Questo porta a lungo termine ad un consumo eccessivo di altri cibi dello stesso sapore ed ecco quindi che l’obesità aumenta e la perdita del peso non è così diretta.

Le bevande dietetiche ingrassano?
Sarebbe quindi sbagliato affermare che le bevande dietetiche non solo non aiutano a perdere peso ma addirittura fanno ingrassare? Sembrerebbe proprio di no, infatti anche University of Texas Health Science Center ha affermato che nonostante queste bibite non contengano zucchero, i dolcificanti presenti in essa aumentino l’appetito alterando la percezione del gusto dolce. Questo perché il senso di sazietà dovuto al saccarosio viene meno. Lo studio è stato condotto seguendo le abitudini e gli stili di vita di 474 adulti per 9 anni, durante i quali si è potuto constatare che i bevitori abituali di bibite light (fino a 2 lattine al giorno) ingrassavano in maniera considerevole. Si può affermare praticamente che le bibite light portando il nostro organismo in tilt impedendogli di avvertire nel modo corretto il senso di sazietà!

Dolcificanti, i rischi.
Oltre a favorire l’obesità nel loro consumo cronico le bibite dietetiche vengono spesso associate anche ad un aumento del rischio del diabete di tipo 2 del 67%!
Quello che stupisce di più però è la relazione esistente tra queste bibite e l’insulina: il loro grande potere dolcificante aumenterebbe infatti inutilmente la produzione di quest’ultima, stimolando il senso di fame! Oltre al diabete, dobbiamo tenere presente anche i danni che possono apportare al nostro cuore e alla nostra circolazione, con un aumento dei problemi cardiovascolari. Inoltre bere bevande zuccherate aumenta il rischio di soffrire di depressione, chi beve più di quattro tazze di cola al giorno vede aumentare le probabilità del 30%; chi preferisce invece il succo di frutta vede aumentata la probabilità del 38%. Infine i risultati peggiorano in quelle persone che preferiscono bere bibite dietetiche rispetto alla versione normale. Tutti i coloranti, dolcificanti e altri componenti contenuti nelle bibite poi possono aumentare la velocità con la quale invecchiano i nostri sistemi: in particolare l’acido fosforico sembra essere la causa di un’accelerazione del processo di invecchiamento con la conseguente comparsa di rughe e inestetismi della pelle. Lo stesso acido sembrerebbe anche coinvolto nella carenza di calcio e di conseguenza nell’insorgenza dell’osteoporosi. La paura maggiore però la porta il fatto che 3/4 bibite light al giorno sembra sviluppino più cellule tumorali delle sigarette. Chiaramente tutti questi rischi sono legati ad un consumo eccessivo di queste bevande e non al bicchiere che beviamo una o due volte al mese in pizzeria! La moderazione come spesso accade è la strada migliore.