Naviga

Caffe-trasp

Il caffè trasparente che non macchia i denti

L’Italia è uno dei paesi in cui si consuma più caffè, questa bevanda è amata da molte persone. In tanti però spesso si limitano nel consumo di caffè, non solamente per motivi di salute, ma anche per una questione estetica: il caffè infatti tende a macchiare i denti se ne viene bevuto troppo. Due fratelli slovacchi di nome David & Adam Nagy, amanti del caffè come molte altre persone nel mondo, hanno inventato il primo caffè trasparente.

I due fratelli infatti, pur amando moltissimo questa famosissima bevanda, dovevano limitarsi nel consumo per l’antiestetico effetto di annerimento dei denti. Hanno pensato di creare così il “CLR CFF”, prodotto dal nome bizzarro che però altro non è che la contrazione delle parole “CLeaR CoFFee”, cioè in italiano caffè trasparente. Il nome scelto rende perfettamente l’idea del prodotto a cui è stato assegnato. I due slovacchi rassicurano gli scettici, e sono stati tanti, che hanno dichiarato sia impossibile produrre un caffè incolore. Secondo gli ideatori di questa bevanda, il gusto del caffè trasparente è lo stesso di quello tradizionale, perché viene realizzato con pura miscela arabica e senza aggiungere degli additivi chimici. Naturalmente la ricetta originale resta un segreto, ma alcune indiscrezioni, parlano di un processo puramente fisico che non era mai stato adoperato prima, che toglie il colore del caffè.

Chiaramente è ancora troppo presto per dire se questa invenzione avrà successo o meno, all’inizio quando è stato presentato dai due fratelli, il prodotto non ha riscosso un interesse rilevante. I Nagy avevano creato una campagna pubblicitaria su IndieGoGo, che doveva servire anche per raccogliere fondi per lanciare la loro idea, purtroppo per loro però sono riusciti a raccogliere solo 466 euro di contro al loro obiettivo che era quello di raggiungere i 35000 euro. Gli inventori di questa nuova bevanda, non si sono dati però per vinti, hanno trovato altri modi per ottenere dei finanziamenti, perché molto sicuri del successo della loro invenzione. Bisognerà avere un po’ di pazienza per sapere se i due fratelli hanno avuto ragione e se questo caffè trasparente che non rovina il sorriso, diventerà un prodotto amato ed acquistato dai clienti, fino ad allora gli estimatori di questa bevanda possono continuare a bere la tradizionale tazzina di caffè nero, con l’accorgimento di andare subito a lavare i denti dopo averlo consumato!