Naviga

Conservare-vino-tappi

Conservare al meglio bottiglie di vino aperte

Cosa c’è di meglio di una buona bottiglia di vino da aprire per una serata tra amici, o per una cena particolare dove festeggiare magari qualche evento, o semplicemente per passare qualche ora in compagnia. Il problema però a fine serata è che spesso la bottiglia non viene bevuta tutta, così nasce l’esigenza di conservare al meglio il vino che vi è rimasto. Sprecare dell’ottimo vino, spesso anche costoso, è veramente un peccato, ma l’aria che viene a contatto con il vuoto in bottiglia causa l’ossidazione e favorisce la perdita del profumo, degli aromi e di tutte le caratteristiche organolettiche del prodotto.

Se il vino che rimane nella bottiglia è di una quantità maggiore, sarà minore la presenza dell’ossigeno, per cui il vino rimasto si conserverà di più e meglio. Naturalmente per la conservazione molto dipende anche dalla qualità del vino, perché un vino più pregiato riesce a conservarsi meglio di uno più economico e di bassa qualità. Infatti un vino casareccio non riesce a mantenere inalterate le sue caratteristiche per troppo tempo. La prima cosa da fare per conservare bene una bottiglia aperta di vino è sicuramente quella di tapparla bene, con un tappo ermetico metallico detto a “gabbietta”, che si può acquistare in tutti i negozi che vendono oggetti per casalinghi. Questo tipo di tappo è da preferire a quello originale della bottiglia, inoltre è possibile ricorrere anche a tappi speciali salva vino, fatti di plastica, tipo “Vacu Vin”, composti da una pompetta che aspira l’aria nella bottiglia e ne previene l’ossidazione creando il vuoto all’interno.

Se abbiamo poi l’accorgimento di tenere la bottiglia di vino aperta in un luogo fresco e lontano da fonti di luce e di calore questa si conserverà anche per tre o quattro giorni. Bisogna ricordare poi che i vini rossi sono più resistenti mentre quelli bianchi e quelli rosati sono più delicati, per cui vanno conservati in frigorifero, è bene però berli in due o tre giorni al massimo. Per non dover sprecare una bottiglia di vino bianco, ad esempio, si può anche decidere di usarlo in cucina, perché è molto adatto per essere aggiunto a risotti o per insaporire pietanze come dei sughi. Anche il vino rosso può essere utilizzato per ricette di carne e per creare, ad esempio, il brasato. La cosa importante è non dover buttar via bottiglie di vino lasciate a metà, perché ci sono diversi modi di conservarle e utilizzarle, se invece siete dei grandi beviori e appassionati di vino e riuscite sempre a bere un’intera bottiglia aperta, meglio così, il problema non si pone!