Naviga

Distributori-veg

Distributori automatici cibo vegano

Negli ultimi periodi il numero di persone che hanno deciso di seguire una dieta priva di carne è cresciuto in maniera considerevole. Sono molti infatti che preferiscono cibi a base vegetale, o che provengono da agricoltura biologica. Il mercato si sta adeguando sempre di più a seguire questa tendenza e a soddisfare i consumatori. Per questo anche il mondo delle startup, guarda con interesse e si dedica alla distribuzione di alimenti vegani. Per soddisfare le abitudini dei clienti che nella pausa pranzo non acquistano i panini, ma vogliono qualcosa di vegetale, a San Francisco Le Cupboard ha ideato la startup dei distributori automatici di piatti a base di frutta e verdura.

Le Cupboard si occupa di cibo “plant-based”, ovvero vegano, gestendo la produzione e la consegna di piatti freschi a base di verdura o frutta nella zona di San Francisco e Palo Alto. La novità però non è questa, ma il fatto che una startup ha voluto aggiungere al reparto delivery una rete di distributori automatici, posizionati in due zone di San Francisco, con all’interno solo cibo non a base animale. I prodotti presenti in questi distributori saranno insalate con lenticchie e zucchine, porzioni di quinoa, pudding di semi di chia, zuppe di noodles unite a pesto alle noci, e molti altri piatti a base di verdura ed insalate, che possono essere ordinate con un iPad ed un sistema di Locker. I Locker sono dei cassetti che si aprono quando il pasto è pronto. Tutti i piatti naturalmente saranno preparati in scatole take away con un design molto curato, il distributore sarà semplice da usare.

Le Capboard è stato fondato da un imprenditrice marocchina che si chiama Lamiaa Bounahmidi, che inoltre nel 2013 ha anche fondato la Kubrick Benefit Corporation Looly’s, che si occupa di sensibilizzare le persone ad una nutrizione più salutare, in particolare nelle aree in via di sviluppo. Per questo il distributore di cibo vegano, è una novità per un settore dell’alimentazione responsabile, che non aveva macchinari simili. La partenza di questo progetto sembra essere quella giusta, infatti secondo il sito Angelist, Looly’s ha raccolto più di due milioni di fan. L’obiettivo della startup dei distributori automatici di cibo vegano è quello di collocare i macchinari in tutti quei luoghi dove la gente fatica a trovare gli alimenti che preferisce per la dieta che sta seguendo, come gli uffici, gli ospedali e in tutti quei luoghi in cui non c’è questa offerta, ma ci sono solo distributori di cibo tradizionale e probabilmente meno salutare.