Naviga

Bio - Obst

Agli italiani piace il Bio

I prodotti bio piacciono molto agli italiani, infatti dal rapporto Coop 2017 è emerso che il 70% degli italiani è disposto a pagare qualcosa in più pur di avere qualità maggiore nei prodotti che acquista. Questo dato porta il nostro paese ad essere il primo in Europa per l’attenzione e l’acquisto dei cibi bio. L’attenzione dei nostri connazionali alla propria salute e al proprio benessere sta crescendo in maniera esponenziale, infatti i cibi cosiddetti terapeutici assimilabili rappresentano attualmente più del 10% dei consumi alimentari, addirittura nell’ultimo anno sono cresciuti oltre il doppio della media, con un più 5%. Oltre al cibo biologico sono i prodotti senza glutine a vedere aumentare la propria vendita, infatti i primi sei mesi del 2017 il biologico ha realizzato un aumento del 16,1% così come il senza glutine che è cresciuto del 16%. Molto più consumati ed acquistati sono anche prodotti integrali, bevande vegetali e senza lattosio. Gli italiani sono poi attenti a vedere l’origine di ciò che acquistano, così ultimamente si sta preferendo consumare cibi di origine locale.
I cosiddetti cibi terapeutici invece come l’avocado, lo zenzero, i semi di lino, l’olio di lino, i semi di zucca pian piano stanno conquistando un posto sempre più stabile sulle tavole del nostro paese. Molto apprezzati ed usati sono anche la curcuma, le bacche di goji, il farro, i semi di chia e la quinoa. Riguardo al cibo senza glutine però bisogna sottolineare che l’aumento di acquisti di prodotti gluten free non è al 100% da considerarsi un bene, poichè oltre il 10% degli italiani consuma alimenti senza glutine pur non avendone un effettivo bisogno. Per chi non è celiaco seguire una dieta gluten free Infatti non apporta nessun beneficio. Oltretutto in questi alimenti vengono inseriti grassi, zuccheri ed altri additivi per compensare la mancanza di glutine, questo porta uno scompenso nella dieta di chi li consuma in maniera sbagliata. L’aumento dell’acquisto di cibi superfood e dieta Sirt di contro hanno portato un calo nella vendita ad esempio del latte hut, e delle uova di gallina allevate in batteria e sono in crescita gli italiani, oggi più di 1 su 3, che scelgono di affidarsi ad un medico per trovare la dieta alimentare più adatta a loro.