Naviga

coca-cola-coffee

In Australia arriva la coca cola al caffè

Si chiama Coca-Cola Plus Coffee No Sugar ed è la nuova bevanda che la Coca-Cola sta per lanciare in Australia. L’idea alla multinazionale è venuta dal successo che lo scorso anno ha avuto sempre nello stesso continente, la Coca-Cola Ginger. La popolazione australiana sta accrescendo il suo interesse verso il caffè e da qui è nato il progetto di creare una cola al caffè. In realtà la percentuale di caffeina contenuta all’interno di questo nuovo prodotto è molto bassa, più o meno la stessa che si trova in un cappuccino; inoltre come è noto la Coca-Cola classica già ha una percentuale di caffeina quindi la differenza risulta essere minima.
La diversità maggiore si ritrova invece nel gusto che viene descritto come “un assaggio fresco del gusto delizioso di Coca-Cola classica con l’inconfondibile aroma del vero caffè e un leggero retrogusto di caramello», dalla portavoce di Coca-Cola in Australia Lisa Winn. La multinazionale dichiara la bevanda ottima da consumare nel pomeriggio perché ricorda il caffè ma unito al sapore inconfondibile di Coca-Cola. Oltre che in Australia la bevanda è stata lanciata già anche in Giappone, solo che qui ne è stata fatta una versione non sugar free ed è fatta con l’aggiunta di polvere di caffè; attualmente si può comprare solo dai distributori automatici e in questa versione la caffeina è più alta che in quella australiana, si trova circa il 50% di caffeina in più di quella che c’è nella Coca-Cola classica.
Chi ha già assaggiato questa nuova coca-cola è però rimasto un po’ perplesso e un po’ deluso dal sapore, perché non si riescono a distinguere bene gli aromi contenuti al suo interno, infatti i gusti si mischierebbero tra loro dandole un gusto molto particolare, che d’apprima sembra quello della cola light a cui si mischiano altre spezie. In attesa che qualche curiosa variante della coca-cola possa arrivare anche in Italia per il momento ci accontentiamo della classica bibita frizzante, magari per accompagnare un hamburger.