Naviga

realta-aumentata

Realtà aumentata e alimenti

Si sente sempre più spesso parlare di realtà aumentata, ma di cosa si tratta nei dettagli? E’ un
arricchimento della percezione che abbiamo della realtà grazie alla tecnologia. Grazie a questa
tecnica si possono fare esperienze di full immersion non realizzabili in altri modi. Ci sono tante
aziende che stanno facendo uso di etichette parlanti, video e giochi per interagire con le confezioni
dei prodotti, anche perché gli esperti di marketing dicono che questa tecnica ha delle potenzialità
grandissime sui clienti e per accrescere la vendita. Un’azienda statunitense, la Wise Snacks,
ha fatto una partnership con la squadra famosissima di New York di baseball dei Mets, così da usare il loro
nome; inquadrando il pacchetto di patatine con il cellulare si può giocare con un lanciatore virtuale,
finita la partita si inserisce il proprio nome e si viene inseriti in una classifica. Anche una ditta
produttrice di sidro in Gran Bretagna, la Blumers usa la realtà aumentata, attraverso un
sottobicchiere che fornisce informazioni sullo smartphone per servire la bevanda. La Nestlé invece
ha puntato sul nuovo film d’animazione Arthur e il popolo dei Minimei, rivolgendosi al pubblico dei
più giovani, creando delle scatole dei cereali con le quali, sempre inquadrandole con tablet o
telefono, si può giocare con il personaggio del film; la Heinz, infine, la famosa produttrice del
ketchup, fornisce ricette per usare i suoi prodotti tramite le etichette intelligenti sulle confezioni.
Questi strumenti della realtà aumentata erano già applicate per esperienze di visite virtuali ai musei
ad esempio, o per simulare l’esperienza di volo di un aereo o per entrare all’interno dello scenario
dei film, ma per il settore alimentare sono una vera e propria novità, che coinvolge il pubblico e lo
spinge a predilire l’acquisto di un brand rispetto ad un altro. Sono una strategia che ridisegna
completamente i piani di marketing delle aziende che le utilizzano, facendo capire che per il futuro
la promozione e la pubblicità dei prodotti sarà sempre più legata al virtuale ed al digitale, che
permettono di raggiungere un numero di clienti sempre maggiore.