Naviga

fico20eataly20world206

Un giro a Fico Eataly World

Lo staff di prodottitipici.it è stato a fare un giro a Fico Eataly World, a meno di due mesi dalla sua apertura, per testare con mano cosa offre questo parco agroalimentare. La Disneyland del cibo, come è stato definito sorge su 5 ha di spazio, entrando ci si trova davanti ad una scacchiera composta da mele che ricordano ai visitatori che in Italia si trovano 2000 varietà di mele delle 7000 conosciute in tutto il mondo, i frutti presenti all’ingresso di Fico vengono ciclicamente sostituiti e donati alle mense per i poveri di Bologna e provincia. Nello spazio interno del parco sono ospitati alcuni tra i produttori delle migliori eccellenze italiane alimentari. ogni produttore ha il suo negozio e.spazio degustazione. Alcuni prodotti oltre che essere venduti e sponsorizzati, vengono anche realizzati all’interno della struttura stessa, ci sono Infatti delle piccole fabbriche dove il visitatore può vedere dal vivo la produzione, con tutte le diverse fasi, ad esempio della mortadella Bologna igp, del pane, dei formaggi.

L’ingresso al parco come noto è gratuito, si può scegliere di fare il giro autonomamente, magari noleggiando sempre in maniera gratuita delle particolari bici a disposizione nel punto accoglienza, oppure si può decidere di fare un tour guidato al prezzo di €15 a persona. Le guide sono molto disponibili e preparate, e raccontano stand per stand la storia dei prodotti e di chi li produce, aggiungendo qualche aneddoto storico e qualche simpatico dettaglio. Per chi ama mettersi all’opera e provare a realizzare uno dei tanti prodotti presenti a Fico, ci sono i laboratori, dove si possono realizzare ad esempio caramelle o pasta fresca, oppure ci sono le giostre interattive, il cui nome non deve ingannare perché non sono destinate solo ai bambini. Una delle più simpatiche permette di piantare un seme di una pianta a scelta fra quelle presenti in un piccolo cubo di lana di roccia, che verrà poi posizionato in un’apposita scacchiera mobile sotto la quale si trova dell’acqua, che permette la coltivazione idroponica e attraverso un QR code, collegandosi ad un sito specifico il visitatore potrà controllare da casa  la crescita della sua pianta, basterà fare una fotografia con lo smartphone allo spazio dove è stata inserita la nostra piantina e nel tempo vedere come cresce. L’area esterna del parco è invece dedicata agli animali ed agli orti, sicuramente questo è il percorso più adatto ai bambini, perché permette loro di vedere molti degli animali da cortile e da allevamento come le mucche, i cavalli, le oche ed altri ancora. Negli orti invece si possono vedere le piante di alcuni dei prodotti tipici italiani, nelle loro diverse fasi di crescita. Naturalmente Fico è anche un centro degustazione, ci sono ristoranti e negozi dove mangiare o acquistare i nostri prodotti preferiti, troviamo ristoranti dedicati esclusivamente alla carne, al pesce, ristoranti che fanno solo primi piatti, pasticcerie e panetterie. Per gli amanti del buon cibo e delle eccellenze alimentari del nostro paese fare un giro a Fico è  quasi d’obbligo, se si riesce ad andare durante la settimana, non concentrando la visita nel weekend si può vedere con tranquillità il parco, perché le presenze sono inferiori e si possono fare le attività offerte con calma e divertendosi.