Naviga

Lonza di fico

Categoria:

lonza di fico

Tipico ed antichissimo prodotto della tradizione contadina delle Marche,ed in particolare delle zone in provincia di Ancona.Anche nel maceratese ne troviamo una discreta produzione.

La lonza di fico, detto anche lonzino di fico,è un dolce,che si presenta con una forma cilindrica,diametro di circa 6-7 cm con lunghezza compresa tra i 20 ed i 25 cm.Esternamente è avvolto da foglie di fico legati con dei fili,proprio come si fà con a lonza di maiale.

Materia prima per realizzare questo dolce sono i fichi essiccati,(di qualità dottati o i brogiotti), che vengono aromatizzati con rum,mistrà,sapa o anice stellato.Si aggiunge poi mandorle e noci triturate.L’unione di questi ingredienti fa si che si ottiene un impasto,che a sua volta deve essere modellato fino ad ottenere la forma di lonza.Viene poi rivestito con le foglie di fico.

Il periodo di preparazione della lonza è quello compreso tra settembre ed ottobre.Si conserva bene fino a primavera inoltrata.

Un prodotto unico,ed interessante,tanto,che,nel 1999,la Slow Food ha deciso di salvaguardarlo.La lonza di fico è divenuta così presidio Slow Food.

E’ una eccellenza molto apprezzata nei Paesi esteri,e la sua produzione limitata,artigianale,la rendono un prodotto di nicchia.

Viene servito,a conclusione del pasto,tagliato a fettine non troppo sottili.E’ ancor più sublime se accompagnato da un calice di vino passito.Si accompagna bene anche con formaggi di media consistenza.