In Giappone ritorna la carne italiana

Giappone ritorna la carne italiana dopo quindici anni di embargo dovuto alla mucca pazza

Era il 2001 quando il Giappone ha deciso di bloccare le importazioni di carne bovina italiana,in seguito al pericolo legato alla mucca pazza,(Encefalopatia spongiforme bovina)

Ora,dopo bel lunghi quindici anni,l’embargo è stato rimosso e finalmente i giapponesi potranno mangiare la carne bovina italiana,di indiscussa qualità.

Una notizia molto importante e positiva per la nostra economia,che vede la ripresa di esportazione di carne verso questo Paese.

Un embargo che è durato più del previsto,in quanto l’Organizzazione mondiale per la salute animale aveva fatto rientrare ben prima l’allarme in quanto non c’era nessun pericolo imminente.

Va considerato che le carni provenienti dall’Unione Europea sono molto controllate e i controlli molto severi,quindi già da tempo non avrebbero corso nessun pericolo.

La carne bovina italiana rappresenta per i giapponesi un piatto molto prelibato,che ben si presta a preparare gustose ricette,e viene servita nei migliori locali come una specialità.

 

Giappone ritorna la carne italiana

In Italia,la produzione di carne bovina è molto ampia,e vanta delle razze molto particolari,quali la Chianina,la Marchigiana,che danno delle carni davvero speciali e sono apprezzate in tutto il Mondo.

 

Share:

Potrebbe interessarti...

Intervista Valerio Giacobazzi Acetaia Valeri

Valerio Giacobazzi in questa video intervista ci fa scoprire la storia dell’Acetaia Valeri. Trascrizione videoSalve sono Fabio Carucci amministratore del sito prodottitipici.it . Oggi abbiamo

E-commerce agroalimentari

Mai come in questo particolare momento si sta parlando di ecommerce agroalimentari. Con l’emergenza corona virus (Covid 19) si sta scoprendo un modo diverso di