Un’esperienza gastronomica nelle Marche

Ammettiamolo, il buon cibo ci guida sempre un po’ verso la scelta delle nostre vacanze. È bello immaginarsi al mare, in montagna, in collina o anche in città, mentre bevi un buon bicchiere di vino e davanti a te deliziose pietanze.

D’altronde è capitato a tutti di tornare dalle ferie, magari non troppo soddisfatti di quello che avevamo assaporato, perché forse non ci eravamo informati abbastanza dalle recensioni, dagli amici, o non avevamo cercato bene cosa poter mangiare e dove.

Siamo in Italia, la patria del buon cibo, e se parti per le Marche non sbagli di certo!

Il gusto delle Marche

Buona cucina e buon vino, è il paradiso sulla terra.” (Enrico IV)

Le Marche non sono fatte solo di acqua cristallina, scogliere a picco, borghi arroccati e colline incantevoli, ma sono ricche di sapori autentici e genuini.

Ogni zona e ogni periodo hanno le sue specialità e i suoi sapori, come la pizza al formaggio che puoi trovare principalmente nel periodo pasquale o il pane con le noci a Natale; ricette spesso tramandate da generazioni, alcune più semplici altre più complesse che ti portano attraverso un vero viaggio nell’enogastronomia marchigiana.

Prodotti tipici che vanno dai formaggi come la casciotta di Urbino, ai salumi come il Ciauscolo, un salame morbido della provincia di Macerata oppure il salame di Fabriano, tutte e tre ricette che vengono realizzate secondo una lunga tradizione. Ancora più buoni quando poi vengono serviti con la Crescia, una focaccia cotta alla griglia o nel forno a legna.

Ma siamo sicuri che questi buonissimi prodotti vengano poi cucinati con gli strumenti giusti dove decideremo di alloggiare? Un approfondimento lo possiamo trovare qua: https://www.freevillage.it/vacanze-marche-cucina/

Essendo una regione bagnata in gran parte dal mare, non possono mancare specialità di pesce come lo Stocco all’Anconetana, i Moscioli del Conero (sarebbero cozze selvagge) o il brodetto.

Non mancano poi primi piatti come i Vincisgrassi (da non chiamare lasagne, perché somigliano ma sono più rustici) o i Maccheroncini di Campo Filone (spaghettini sottili all’uovo). Seguono specialità di carne come il coniglio in porchetta, o i fritti come le conosciutissime Olive all’Ascolana o la Crema Fritta.

E che viaggio è se non è bagnato da un vino della zona? Tanti i vigneti che offrono vini memorabili ad accompagnare i tuoi pasti qui nelle Marche. Bianchi, rossi, fermi, frizzanti per assecondare ogni palato. Troviamo il Rosso Conero, la Lacrima di Morro d’Alba e il Rosso Piceno dal sapore asciutto e delicato. Poi ancora i vini dei colli Pesaresi e dei colli Maceratesi o il più conosciuto Verdicchio.

Il vino di Visciole è perfetto invece per accompagnare i dolci come biscotti secchi o cioccolato.

Senigallia da vivere e assaporare

Tra le località interessanti delle Marche spicca senza dubbio Senigallia. Posta sul mare, è facile immaginare di trovare in primis specialità marinare e infatti come protagonisti troviamo grigliata che deve essere fatta da pane grattugiato insaporito con prezzemolo e aglio e fritto misto di pesce.

Poi lui, che già abbiamo citato nelle Marche e trova una sua locazione anche qui a Senigallia, il brodetto, con 13 tipicità diverse di pesce al suo interno, cotto lentamente con cipolla, pomodoro e aceto.

Tra i piatti della tradizione più contadina, più facilmente trovabili se ci si sposta dalla costa verso l’entroterra sono l’oca arrosto, oppure la porchetta (cotta piano al forno a legna e insaporita di finocchio selvatico). Per non perdere i sapori e tutto quello che la città ha da offrirti, scegli di dormire in zona cercando hotel a Senigallia con cucina tipica.

A Senigallia inoltre trovi due ristoranti stellati, degli chef Uliassi e Cedroni e una delle gelaterie migliori d’Italia, quella di Paolo Brunelli.

Un viaggio per gli occhi … e per il palato quello che ti aspetta nelle Marche, non pensarci altro tempo!

Share:

Potrebbe interessarti...