Ciriole di Terni

Categoria

Descrizione

Se siete degli amanti della buona cucina italiana e, ogni qual volta che andate in visita in una regione, vi piace gustare la cucina della tradizione regionale? Se la vostra risposta è affermativa, allora non potrete certamente fare a meno di provare le Ciriole di Terni. Ma che cosa sono di preciso le Ciriole di Terni? In pratica, le Ciriole di Terni si contraddistinguono come pasta povera, ottenuta da un impasto tradizionale di acqua e farina. Dopodiché, una volta ottenuto il panetto, si stende con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia non troppo sottile, di circa 3-4 millimetri, e si taglia a forma di spaghetti alla chitarra. In questo caso, però, abbiamo strisce larghe 3-4 mm dalla lunghezza massima compresa tra i 15 ed i 20 centimetri. Questo particolare tipo di pasta fresca è per l’appunto prodotta nel comprensorio di Terni e la stessa azienda Bello Sole di Terni produce questa pasta lunga a sezione quadrata.

Le Ciriole di Terni, proprio come tutte le paste fresche, è un prodotto che necessita di esser conservato al massimo per 3-4 giorni ad una temperatura di 4°C su un vassoio adatto agli alimenti. Le Ciriole di Terni possono esser assaporate in diverse ricette come quella delle Ciriole alla ternana che uniscono la pasta ad un ottimo sugo preparato con olio extravergine d’oliva, aglio, prezzemolo e peperoncino. Un’altra ricetta buona per gustare le Ciriole di Terni è quella delle Ciriole alla norcina che si presentano con un sugo di salsicce, funghi, panna e parmigiano. Per gli amanti della pasta fresca, non possono mancare in casa le Ciriole di Terni!