Coppiette

Categoria

Descrizione

Prodotto tipico del Lazio,in particolare nella zona della Ciociaria,ottenuto dalla lavorazione di carni di cavallo,suino e bovino.Si caratterizzano per la forma a listarelle e devono il loro nome al fatto che venissero servite sempre a coppia.

Le coppiette hanno rappresentato per anni il cibo dei lavoratori ed il piatto forte delle taverne.Si era soliti accompagnarle con il vino dei Castelli.Il loro essere saporite ed appetitose,richiedeva un alto consumo di fojette,ovvero caraffe da mezzo litro di vino.

Si producono con tagli di carne magra,che può essere sia equina,suina e bovina.Alle carni,precedentemente tagliate in striscioline lunghe tra i 10 ed i 15 cm e spesse 2 cm, viene aggiunto del peperoncino,l’aglio,i semi di finocchio rosmarino ed il vino bianco.Questa fase viene detta concia.Le striscioline sono poi cotte in forno per circa trenta minuti.Vengono estratte,e si toglie l’acqua prodotta nella cottura,e poi vengono di nuovo messe in forno per un’ora circa.Sono lasciate poi asciugare per mezza giornata.Si legano poi due a due (coppiette),con uno spago e poi vengono fatte essiccare per due mesi.Possono subire anche l’affumicatura.

Non è nuova la produzione di coppiette con carne d’asino.Le coppiette possono essere degustate negli antipasti,ma anche come sfizioso break.

Quindi è possibile trovare attualmente in commercio coppiette di suino,coppiette di bovino,coppiette di cavallo,coppiette di asino.