Marmellata tipica Lombarda

Descrizione

La marmellata si ottiene da frutta matura, sana, fresca, che viene pulita è lavata. La legge italiana prevede per le marmellate classiche una percentuale di frutta del 35% minimo, mentre per le marmellate extra la percentuale sale al 45% minimo. Chi produce marmellate molto spesso coltiva direttamente la frutta che poi utilizza. Questa regola è determinata dal regolamento PPL, per non spezzare il legame territoriale tra prodotto finito e materia prima. Anche in Lombardia le ricette per la produzione di marmellate tipiche sono quelle dell’antichità, che vengono tramandate di madre in figlia.
Tra le marmellate tipiche della Lombardia troviamo la cotognata, una marmellata più dura rispetto alle classiche che viene poi tagliata a fette, la cotognata naturalmente, come dice il nome, si produce con le mele cotogne e può avere la variante dolce o la variante senapata.
Questo prodotto è tipico non solo della regione lombarda ma anche dell’Argentina, infatti nel paese dell’America Latina viene chiamato dolce di membrillo e si usa per accompagnare i formaggi a pasta morbida e di gusto dolce. Un’altra tradizione legata alla cotognata, nella zona di Brescia, è legata alla festività di Santa Lucia il 13 dicembre, quando si preparava questo dolce in onore della santa.

Abbiamo già visto che nelle regioni del Nord Italia tra le marmellate tipiche deve essere considerata anche la mostarda, che si ottiene con frutta, zucchero, e senape. Per questo motivo tra le marmellate tipiche della Lombardia dobbiamo inserire anche la mostarda mantovana, fatta sempre con mele cotogne e con pere, usata come ingrediente per i tortelli di zucca soprattutto nella zona di Mantova.

Nel territorio vicino a Cremona invece, abbiamo la mostarda cremonese che e` fatta con sciroppo e frutta candita. A questa mostarda viene aggiunta un` essenza di senape sotto forma di olio essenziale. la percentuale di zucchero che vi è contenuta è piuttosto elevata, siamo intorno al 50- 60%. Di solito viene utilizzata frutta come albicocche, ciliegie, fichi, mele cotogne, pere e mandarini.