Marmellata tipica Sarda

Descrizione

Le marmellate sono un prodotto piuttosto popolare nei paesi del Mediterraneo. Per questo motivo la Sardegna ha una discreta produzione di marmellate artigianali. Le marmellate tipiche della Sardegna sono raffinate e hanno il sapore ricco.

Molto si deve alla terra dove la frutta che viene utilizzata nasce. In questa regione si rispettano le tradizioni per le ricette di produzione delle marmellate. I sardi sanno bene che per ottenere una buona marmellata la frutta deve crescere spontaneamente, non bisogna aggiungere conservanti e bisogna raccogliere la frutta quando è ben matura.

Una giusta maturazione è essenziale per la riuscita di un buon prodotto, poichè la frutta bollendo rilascia acqua e zuccheri, l’acqua evaporerà durante l’ebollizione, mentre gli zuccheri intensificheranno il sapore del prodotto finito.
Nella zona di Gavoi nascono le mele cotogne che si usano per preparare la marmellata, sempre in questa zona abbiamo poi la marmellata di fragole della Barbagia e mirto che è ideale da abbinare ai formaggi lavorati al latte crudo come il Fiore sardo proprio di Gavoi, che ha un gusto aspro ma allo stesso tempo delicato per questo è indicata da abbinare anche con lo yogurt naturale; altra marmellata della regione è quella di fichi con l’aggiunta di mele.

Questo tipo di marmellata è ideale per farcire le crostate, da spalmare sul pane insieme a del burro, oppure semplicemente da accostare alla ricotta o a dei formaggi freschi. In Sardegna è abitudine preparare le marmellate soprattutto nel periodo primaverile ed estivo, quando cioè c’è più abbondanza di frutta. I prodotti vengono poi conservati per tutto il periodo autunnale ed invernale ed usati a seconda delle necessità. Altre marmellate tipiche della Sardegna sono quelle di ciliegia, pesche e fragole.

Tutte e tre queste marmellate sono più che altro usate per la colazione, per arricchire i dolci, o mangiate semplicemente spalmate sul pane, sono meno adatte di altri tipi da accostare ai formaggi perché leggermente più aspre, il loro gusto più particolare falserebbe il sapore caratteristico dei prodotti caseari.