Marmellata tipica Toscana

Descrizione

Le marmellate si possono preparare o con un solo tipo di frutta o con un mix di due o più frutti. nella cucina toscana semplice e genuina, molto legata alla tradizione troviamo entrambi questi tipi di marmellate.
I produttori di questa terra da novità delle preparazioni particolari e dal gusto inconfondibile. in questa regione le confetture variano a seconda della zona di produzione. tra le marmellate tipiche della Toscana troviamo quelle di susine di Montepulciano, che ha un colore scuro dal marrone al prugna e una consistenza piuttosto cremosa. sempre nella stessa zona, famosissima per il vino, si produce anche la marmellata di uva Montepulciano. questo prodotto ha un sapore piuttosto dolce una consistenza vischiosa è il protagonista dei tarallucci abruzzesi chiamati cagiunitt che sono dei fragranti dolci da la sfoglia sottile che racchiude la marmellata di uva. nel dialetto toscano questa marmellata viene chiamata scrucchiata e può essere utilizzata anche in abbinamento con dei pecorini al fieno e alla crusca, perché il gusto erbaceo di questi formaggi si abbina perfettamente al retrogusto amarognolo dell’uva.

Spostandoci in provincia di Siena troviamo invece la marmellata di fichi Senese, che è di colore marrone e di una consistenza compatta, il suo odore e il sapore sono leggermente fruttati e dolciastre.La Toscana grazie al suo ambiente naturale, ha anche la fioritura di diverse piante selvatiche che danno frutti selvatici e dell’ambiente boschivo. anche con questi frutti vengono realizzate marmellate tra le quali possiamo ricordare marmellata di frutti del sottobosco sempre in provincia di Siena che viene divisa in base alle varietà di frutti usati. abbiamo il biancospino, le pere selvatiche, le fragoline di bosco, le marasche selvatiche, la rosa canina, e il corbezzolo. quest’ultimo frutto dà vita alla marmellata di sorbe pelose che si produce a Grosseto, molto densa di colore giallo e dal sapore molto dolce.

Abbiamo poi naturalmente anche la marmellata di more selvatiche, di colore scuro cremoso e con un aroma caratteristico del bosco. ancora possiamo ricordare la marmellata di sambuco, dalla consistenza densa e dal sapore dolce e fruttato e naturalmente anche in Toscana, come in molte altre regioni italiane, si produce la marmellata di castagne di colore marrone chiaro tendente al nocciola molto cremoso e denso.