Rosso Piceno

Categoria

Descrizione

Il vino Rosso Piceno ha fatto la sua prima apparizione nel 1968, ma è uno tra i vini piceni che comparve già prima dell’insediamento dei Romani. Addirittura, sembra che il poeta latino Polibio citasse come questo vino rosso, molto invecchiato, fu utilizzato per fare delle frizioni curative ai cavalli dell’esercito d’Annibale, giunti nella zona Picena. Dunque, le prime testimonianze giungono proprio dalle popolazioni picene che poi, in seguito, hanno portato al Rosso Piceno Doc dei giorni nostri. Il Rosso Piceno DOC, quindi, è un vino che vede principalmente la sua produzione nelle province di Ancona, Ascoli Piceno e Macerata; così, anche l’azienda agricola e vitivinicola Capinera mette a disposizione tra le sue qualità di vino il Rosso Piceno.

Il vino Rosso Piceno nella sua versione base si presenta in un rosso rubino più o meno intenso, con alcune sfumature che tendono quasi al violaceo. Mentre dal punto di vista olfattivo, il Rosso Piceno si caratterizza per un odore delicato e caratteristico: non mancano essenze floreali e di frutti. Al gusto, il vino Rosso Piceno risulta esser intenso e di gran corpo, con equilibrati sensori tannici ed un a buona freschezza.

Questo vino è consigliato soprattutto con piatti dai sapori intensi e decisi come un’ottima grigliata di carne o ancora una pasta con ragù. Il vino Rosso Piceno è ideale anche con i formaggi a pasta semi dura e non troppo stagionati come il grana padano o caciotte. E’ consigliabile consumare il vino rosso in questione ad una temperatura tra i 15-16°C circa.