Vini tipici dell' Abruzzo

Descrizione

L’Abruzzo conserva una notevole tradizione enologica e i vini prodotti in regione sono conosciuti e apprezzati non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo. Andiamo quindi a vederli più da vicino, senza correre il pericolo di abusare di tale bevanda, essendo il nostro viaggio del tutto virtuale. Tra i vini tipici della regione Abruzzo i più noti sono indubbiamente il Montepulciano ed il Trebbiano. Entrambi sono vini a Denominazione d’Origine Controllata, ma in Abruzzo ve ne sono molti altri che meriterebbero un assaggio “virtuale”.
 
Il Montepulciano d’Abruzzo è un vino rosso la cui produzione è consentita nelle province di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, insomma in tutta la regione. Vino rosso, dicevo, dall’inconfondibile profumo di frutti rossi e spezie, il Montepulciano è presente in Abruzzo da moltissimo tempo. Ottimo in abbinamento con primi piatti, carni rosse al forno o alla griglia, agnello, pecora, maiale e cacciagione, il Montepulciano d’Abruzzo si sposa bene anche con formaggi e minestre. Noto è l’apprezzamento che tale vino ricevette dal condottiero cartaginese Annibale, il quale sembra rinvigorisse uomini e cavalli con tale vino.
 
Il Trebbiano d’Abruzzo è, invece, un vino giallo paglierino caratterizzato da un profumo intenso e particolarmente gradevole. Riconosciuto dagli esperti di fama mondiale come uno dei dieci migliori vini bianchi al mondo è ideale sia come aperitivo che come accompagnamento per risotti, piatti a base di verdure e carni bianche.
 
Tale vino vanta origini molto antiche e viene prodotto in tutte e quattro le province abruzzesi (L’Aquila, Chieti, Pescara e Teramo) in terreni collinari o di altopiano.
Pallotto Anna