Vini vegani campani

Categoria

Descrizione

La tradizione vinicola campana risale al tempo della colonizzazione dei greci. Il territorio prevalentemente collinare ed il clima mite rendono la regione adatta alla coltivazione di vitigni di svariati tipi,ci sono moltissimi vini sia bianchi che rossi: sono presenti una ventina di prodotti tra Docg e Doc, a cui vanno aggiunti quelli Igt. Alcuni produttoi offrono inoltre vini vegani campani.

Troviamo il Sannio Rosso ed il Solopaca, il Fiano ed il Beneventano. Nella produzione di vino vegano che sta incrementando i suoi sostenitori bisogna fare attenzione poiché il disciplinare predisposto da Icea è rigorosissimo e la procedura  per ottenere l’agognata certificazione molto puntuale.

Le aziende che vogliono produrre vino vegan possono eventualmente autocertificare l’idoneità del prodotto sull’etichetta, ma saranno comunque soggetti a successive continue verifiche.Per cui ogni falsa dichiarazione sarà sottoposta ai controlli anti-frode e per delle dichiarazioni false si va incontro a sanzioni penali. Molto meglio avere un po’ di pazienza e richiedere il visto dell’Istituzione bolognese ICEA quindi.

In Campania ci sono alcune cantine che offrono vino vegano ai consumatori ed una in particolare ha una sede in questa regione ma anche altre tre cantine in altrettante regioni italiane tutte con viti di loro proprietà. Per fare vino vegano non bisogna usare sostanze animali per cui questa azienda una volta raccolte le uve le porta in cantina dove avviene la fermentazione alcolica, che consiste nella trasformazione degli zuccheri presenti naturalmente nell’uva in alcol e anidride carbonica, tramite l’aggiunta di lieviti selezionati, dando vita  al vino. Dopo la fermentazione però seguirebbero una serie di pratiche enologiche di cantina che servono a rendere il vino limpido e senza depositi.

Una di queste è la chiarifica , che può impiegare composti di origine animale. L’azienda in questione invece ha eliminato la chiarificazione e questo è possibile solo perché coltivano un’uva molto sana che viene da un tipo di viticoltura  che fornisce ai grappoli i polifenoli che rendono le viti  resistenti alle malattie. Il vino vegano campano prodotto da questa cantina è il Fiano, che ha un colore giallo paglierino tenue.

Il suo profumo è persistente e riporta ai fiori, però con un forte sentore di pesca bianca, sono poi presenti anche dei richiami alla frutta esotica ed alle nocciole. Ha una buona acidità ed è molto strutturato, nella versione vegana è ottimo per accompagnare risotti e piatti a base di verdure.